sabato 11 maggio 2013

Mini recensione: Sogno nero- Christine Feehan.


Sogno Nero
Christine Feehan.
I Carpaziani.
Titolo
Il Principe Vampiro. Sogno Nero
Autrice
Christine Feehan
Editore
Newton Compton
Pagine
192
Prezzo
€ 12,90


TRAMA:
Falcon, un antico guerriero, ha lasciato da millenni la propria terra, per condurre la vita solitaria e piena di sofferenza del cacciatore di vampiri. Ormai, però, la bestia che vive in lui ha iniziato a risvegliarsi, a prendere il sopravvento e a Falcon non resta che tornare nella patria abbandonata tanti anni prima e darsi morte volontaria, prima di trasformarsi a sua volta in un vampiro. Proprio mentre è in cammino, incontra Sara, una donna forte e generosa, la cui famiglia è stata sterminata da un vampiro antico, una creatura potente e malvagia che da quel giorno non ha mai smesso di darle la caccia. Nell’attimo stesso in cui Sara incontra Falcon fra i due si scatena una potente energia: un’attrazione profonda, invincibile, e allo stesso tempo un senso di familiarità, di amore, che lascia entrambi storditi. Il mondo grigio in cui Falcon si era ormai rassegnato a morire si trasforma all’improvviso in qualcosa di nuovo, in qualcosa che solo una compagna per la vita può avere il potere di donargli. Quando però Sara lo vede bere il sangue di un teppista che lo ha assalito, e trasformarsi in una creatura troppo simile al vampiro che la caccia da quindici anni, fugge spaventata. Ma al proprio destino, e all’amore, non si può sfuggire.
MINI RECENSIONE:
perché mini recensione? per un motivo molto semplice, oltre al fatto che il libro è molto corto mi ha anche, decisamente, delusa.
Apprezzo molto la scrittura di Christine Feehan, nel mio immaginario le sue parole portano il lettore in alcuni momenti in uno stato onirico cosa che molti altri, nel suo genere (un miscuglio di romance/fantasy/paranormal) non riescono a fare.
Ho amato il primo libro delle serie (Il principe Vampiro) ma non posso dire altrettanto di questo.
In effetti, sembra quasi che Sogno Nero sia uno spin-off della serie, visto che a mio parere i personaggi sono campati per aria!
Falcon rispecchia il Carpaziano doc, possessivo e innamorato che è a un passo dal diventare un vampiro.
Sara invece rispecchia il tipo di personaggio che odio. la tipica protagonista da: sì, no, sì, no, oddio non lo so ... non voglio ferirti ... ti farai uccidere .... sì!!
Mi sono spiegata?
Per giunta, essendo 192 pagine il "libro" che definirei racconto, si svolge troppo velocemente e senza un minimo di logica.
Voto: 4.
(La mia orrenda media di matematica)

1 commento:

  1. ehi =)hai ricevuto un premio=)vieni a vedere
    http://lenostreparolerev.blogspot.it/2013/05/premio-4-5-6_11.html

    RispondiElimina